Deviazione del pene - Deformazione del pene.

Deformazione del pene

Incurvamento congenito del pene (deviazione del pene)

Incurvamento del pene e pene curvo come sintomo clinico

Anche se ad un primo sguardo non si vede, sapevate che quasi nessun pene è completamente dritto? Proprio come il naso e il viso, e persino i seni di una donna, che in effetti non sono quasi mai uguali né simmetrici. Naturalmente è tuttavia problematico per ogni parte del corpo se il diverso orientamento è così forte da dare fastidio dal punto di vista estetico alla persona coinvolta o ne compromette la funzionalità. Circa il 5% degli uomini sono affetti persino da un incurvamento grave del pene, il che può condurre a ripercuotersi gravemente sul desiderio e sull’amore. È eminentemente importante sentirsi a proprio agio nel proprio corpo.

Causa

Un incurvamento congenito del pene si sviluppa già nel grembo materno. Soprattutto per motivi ormonali, il tessuto può svilupparsi in modo asimmetrico e i tre corpi cavernosi del membro possono essersi sviluppati con diverse dimensioni. A volte si ha anche un’uretra più corta, ossia una cosiddetta ipoplasia dell’uretra. La deviazione congenita del pene non varia nell’uomo adulto.

Rimedio

Si considera un’operazione solamente quando i soggetti affetti soffrono di dolore o considerevoli limitazioni durante l’atto sessuale. Generalmente si sconsiglia una correzione a fini estetici poiché, a seconda dei casi, i rischi di ledere strutture importanti per le particolari funzioni del pene sono elevati.

Inoltre, in un’operazione estetica è generalmente possibile adattare solamente il corpo cavernoso più lungo a quello più corto; è necessario tenere in conto che il pene si accorcerà di qualche centimetro. Non di rado, inoltre, il membro dopo l’operazione è poco imponente.

È per tale motivo che la terapia con PHALLOSAN forte è una vera e propria alternativa ai metodi chirurgici di correzione del pene: grazie alla trazione costante, esso può eliminare il problema della perdita di lunghezza in un incurvamento o ad ogni modo migliorarlo, in quanto il pene viene allungato grazie all’azione della trazione in corrispondenza del glanda. A riguardo, non svolge alcun ruolo la direzione della deviazione.

Incurvamento acquisito del pene

Induratio Penis Plastica

L’incurvamento acquisito del pene, denominato anche Induratio Penis Plastica (abbreviato IPP), può svilupparsi lentamente o palesarsi dalla mattina alla sera. L’inizio di questa fastidiosa patologia esteriore è spesso accompagnata da dolori, soprattutto durante l’erezione. Il più delle volte l’incurvamento del pene è rivolto verso l’alto, ma sono anche possibili restringimenti a forma di clessidra. L’IPP colpisce dal 3% al 7% degli uomini; i soggetti affetti da diabete ne sono colpiti più di frequente. L’incurvamento acquisito può essere purtroppo talmente forte che impedisce per il dolore il contatto sessuale con la partner o lo rende persino impossibile. La patologia colpisce l’uomo in toto poiché comporta una perdita della qualità della vita, dal punto di vista personale, sessuale e relazionale.

Causa

Non è nota la causa esatta dell’incurvamento del pene apparso solamente in età adulta, che viene dunque investigata. La teoria predominante ipotizza che i disturbi del metabolismo del collagene svolgano un ruolo fondamentale nella sua comparsa. Nell’Induratio Penis Plastica si formano degli indurimenti circolari (placche) sulla cute del corpo cavernoso provocati da una produzione eccessiva di tessuto connettivo nel membro. Ciò conduce all’incurvamento che, purtroppo, è in parte anche doloroso.

Rimedio

Siccome non è possibile effttuare una cura in base all’origine, si cerca di alleviare i sintomi dell’IPP con diversi farmaci e trattamenti ed evitare così l’avanzamento della malattia (assunzione di farmaci, iniezione di principi attivi direttamente nel pene, terapia ad onde d’urto, ionoforesi). In caso di decorsi gravi, non rimane nient’altro da fare se non un’operazione per aiutare il soggetto affetto a riacquisire una sessualità soddisfacente. Finora non è stato possibile raggiungere con nessuna cura una guarigione che portasse a un regresso completo dell’incurvamento.

Tuttavia, con la procedura meccanica di PHALLOSAN forte sono già stati riportati i successi di 640 pazienti. L’uso di PHALLOSAN forte si consiglia come approccio terapeutico alternativo o terapia di mantenimento in presenza di un incurvamento causato da IPP, in particolar modo considerando il fatto che non vengono pregiudicate in alcun modo altre opzioni terapeutiche.

Relazione medica IPP